Wokstation Remixed

Come vi annunciavo un post fa, ho avviato il mio progetto di “riforma” della postazione di lavoro, in modo da razionalizzare gli spazi, migliorare l’ergonomia e.. ottenere una postazione più “cool”! Ora, finalmente, il processo si è concluso! Per prima cosa ho appeso il monitor al muro, come vi anticipavo qui. Quindi ho comprato una tastiera ed un mouse esterni, wireless: ho scelto un kit Trust, pagato solo 19,90 €, con mouse ottico e vari tastini inutili (tra l’altro alcuni non funzionano, se qualcuno avesse qualche consiglio…). Quindi ho adattato un portacarte dell’IKEA, foderato con l’imballaggio del pacchetto dei CD di Ubuntu (tutta roba riciclata…), in modo da ottenere un supporto per l’iBook, che così può stare comodamente in posizione verticale. Ecco qualche foto:



e tutto il groviglio di cavi, dov’è finito? Beh, come diceva la pubblicità della Kinder… c’è sempre qualcosa dietro! Infatti dietro al monitor ho raggomitolato tutto il raggomitolabile, oltre ad aver appiccicato col velcro un HUB USB a 4 porte e il ricevitore della tastiera wireless:

La tastiera Trust è di discreta qualità, con un layout compatto, nonostante il tastierino numerico aggiuntivo, ma un po’ diverso da quello a cui sono abituato, ad esempio con i tasti FN ⌃ e ⌥ ⌘ invertiti a due a due… qualche consiglio per rimetterli a posto? E soprattutto: cosa ne pensate?

’nuff said