Touch: rassegnarsi ad una vita senza… mouseover

Stasera (o forse era stamattina) me ne stavo seduto tranquillamente sul divano (o forse era la tazza del cesso) e per passare il tempo sfogliavo varie strisce a fumetti umoristiche sul mio dispositivo mobile touch. Ad esempio ci sono le strisce di XKCD, o DOGHOUSE, o ancora Scottecs Comics, più tutti gli altri. E niente, stavo lì a leggermele, e a volte ridevo e a volte no. E però anche quando ridevo mi accorgevo che c’era qualcosa che non andava, mancava qualcosa. Cosa mancava? Il completamento della battuta tramite mouseover, che è quel particolare ritrovato della tecnologia per cui quando passi la freccettina del mouse, anche detta puntatore, sopra una figura che vedi nel tuo browser mentre navighi sull’interweb, ti esce fuori una didascalia che a volte non ti dice nulla se non il nome dell’immagine, a volte invece è scritta per benino e ci sono dei contenuti. Ecco tipo:

Ecco, il mouseover, proprio questo riquadretto qui.

in particolare questa immagine è tratta da una vignetta molto (poco) divertente di Sio

E quindi stasera (stamattina) sul divano (in bagno) mi sono perso la conclusione della striscia, che finisce con “Pastasfoglia di ottima qualità”, e io non lo sapevo e non ho riso.

In parole povere, con la diffusione dei dispositivi touch gli effetti mouseover finiranno di esistere? I fumettari sarcastici che ti prendono alle spalle con un significato nascosto dietro la striscia troveranno altri metodi? E oh, so’ probblemi.

‘nuff said