Ginevra 2008 (quanti mac)

Gentile pubblico, grazie per avermi aspettato! Eccomi di ritorno dalla kermesse ginevrina, con ancora negli occhi lo scintillio delle lucidissime lamiere. Ecco come è andata!

Arrivo a Ginevra alle ore 13, dopo 4 ore e mezza di viaggio. Dalla stazione di Ginevra Aeroporto si entra direttamente al Palaexpo, peccato che si entri dalla parte “sbagliata”, ovvero dal padiglione 7, che attraversiamo di gran carriera, della serie “non ti curar di loro, ma guarda e passa”, che sembrava un intero padiglione uscito da pimp my ride!B)
Al padiglione 6 cominciano le vere auto. Molte cose belle, ma anche alcune brutte. Tra le belle la rinspeed subbbaqqua, la Volvo XC60, il prototip Land Rover e la Citroen C5. Tra le brutte la Mini Clubman, brutta alla vista e brutta al tatto (ma dove le hanno prese quelle plastiche, dalla Punto ’99?) :$

Padiglione 5: e qui ce ne sono di bellissime. Ma la 8C competizione le straccia tutte, non c’è concorrenza! Interessante il concept della Laguna Coupé, peccato che la Laguna in produzione non c’entri nulla ‘-_- Bellissime le Wiesmann, interessanti gli stand Honda e Mazda. Da orgasmo lo spaccato della nuova Nissan GT R, peccato che a fronte di cotanta bellezza “interiore” non corrisponda altrettanta bellezza esteriore. Premio all’inutilità: la Nissan girevole e la sedia Toyota

Padiglione 2 (nel 3 non c’è quasi nulla): posto che io odio VW, trovo una VW che mi piace assai… la Sirocco! E sul vento dell’entusiasmo, ci salgo pure dentro. Peccato davvero per gli interni, il solito tallone d’Achille (secondo me) a livello di design. Sorprese da Skoda: ci sono tre modelle! In effetti nel resto del salone le “standiste” latitano, ma alla Skoda per distrarre dall’auto (la Superb) ci provano con le modelle 😉 Seat presenta la Bocanegra, l’auto di Jocker, ma se la potevano risparmiare… mi piace solo posteriormente, fiancata e frontale sono accozzaglie (Ualter De Silva, che mi combini!!). Ottimo lo stand Subaro, fantastici tutti gli spaccati dei vari boxer, ci sono rimasto un bel po’.

Padiglione 1: si chiude in bellezza! Lamborghini, Audi, Maserati e Ferrari! E ancora Lotus, Pagani e KTM! L’X-Bow della KTM e quanto di più inutile e desiderabile si possa trovare! Rimango poi allibito ed in religiosa contemplazione di fronte ai 1018 CV della Koenigsegg a bioetanolo, un monumento alla leggerezza in un tripudio di fibra di carbonio! Peccato per la presenza delle Spyker, orribili quanto costose :S (o di più, se possibile!), della delusione Infinity e dello stand Saab, che colpisce solo per la presenza di una serie impressionante di MacBook Air incollati ai tavolini!

In effetti in questo salone ho visto una serie infinita di Mac, molto più numerosi del merchandising quasi assente (purtroppo, volevo un poster della 8C ma niente… 🙁 )

Menzione speciale per il Gruppo FIAT: a parte la bella e particolare Delta (che io avrei chiamato Beta, sarebbe stato più rispettoso della tradizione) finalmente in veste definitiva, fanno bella mostra di sé le due piccole Abarth, con tanto di 500 spogliata dalle lamiere a testimoniare la vittoria del prestigioso EuroCarBody Award 2007. Dell’Alfa Romeo ho già detto, l’8C Spider e l’8C Competizione, una più bella dell’altra (e viceversa!), sono per me le regine incontrastate della scena automobilistica mondiale. Ma ad affascinare e a rapire i cuori c’era anche un bellissimo esemplare di 33 Stradale del 1969, fantastica.

Il leitmotif della mia visita è stato: “se fossi ricco…”. Se fossi ricco mi comprerei questa e quella, e di auto da perder la testa ce ne sono veramente tantissime al salone di Ginevra. Dato che, però, il petrolio comunque continua a salire, il leitmotif del salone era “se fossi ecologico…”: molte proposte ibride, idrogeno, folli meccanismi per l’aumento dell’efficienza, diesel con urea e così via. A me è sembrato qualcosa più di “facciata” che di impegno serio.. ai poster l’hardware tendenza! 😛

Foto? pochissime! Bello toccare con mano, guardare dal vivo, ma le foto vengono male. Sicuramente peggio di quelle già presenti sui mille mila siti specializzati! 😛

Tornarci? Sicuro, ora che ci sono andato non me lo voglio più perdere!

PS: 1409+ feed da leggere… segno tutto come letto? 😀

’nuff said

  • Saint Andres

    Ottimo resoconto Jeby, ti invidio non poco, ma prima o poi mi toglierò anche io lo sfizio di fare un salto a Ginevra!

    Concordo anche sulla 8C spider, è davvero bellissima, una delle auto italiane più belle di tutti i tempi!

  • javigarcia

    Al Salone di Ginevra si presenta anche Infiniti, e la notizia stà generando tanto interesse nell’industria automobilistica.
    Là si possono vedere i modelli Infiniti FX, Infiniti EX, Infiniti G e
    Infiniti G Coupè. Tutte le informazioni si possono trovare sul sito http://www.infiniti.eu

  • Sonic (Rickp)

    Ti invidio tantissimo Jeby, l’unico salone a cui sono andato è stato quello di Torino quando ankora lo facevano!!!
    Ma non hai nemmeno accennato alla Fiat e all’Alfa… e la 500 Abarth?? almeno x il ritorno del marchio potevi parlarne 🙂

  • Jeby

    No ma non invidiatemi, la prossima volta ci andiamo tutti insieme! 🙂

    Purtroppo l’infinity per me è stata una mezza delusione: sarà che le aspettative erano alte, ma non ho visto proprio nulla che mi piacesse, a parte il sistema VVA, che comunque non è una novità assoluta!

    Sonic hai ragione, sono stato un po’ frettoloso, comunque ora ho aggiornato e aggiunto una menzione speciale! 😉