Mac Pro: hard Core computation

Secondo una nota filosofia progettuale in voga tra gli ingegneri automobilistici USA, il miglor modo per aumentare la potenza di un motore è quello di aumentarne la cilindrata. Per molto tempo, anche nel mondo dell’informatica, l’aumento delle prestazioni di un processore è avvenuta semplicemente aumentando la frequenza di clock (a tutti nota come “i gigaerz”). Da qualche tempo a questa parte però si è scelto, anche per motivi di consumi e dissipazione del calore, di seguire una filosofia di progetto un po’ più “europea”: così, al posto dell’aumento della cilindrata (frequenza di clock), si è scelto di utilizzare alcune raffinatezze tecniche, tra cui l’introduzione delle due valvole (core) per cilindro (processore). Seguendo questa linea di progetto Intel ha sfornato i nuovi processori a quattro core, con una lieve limatina alla frequenza. Naturalmente Apple ha approfittato di tutto ciò, e così se avete soldi da spendere, potrete avere il nuovo Mac Pro tremila, bicilindrico a 8 valvole, distribuzione bialbero in testa (?64 bit?), dalla potenza esagerata! Come recita il sito Apple stesso, ci sono 33 milioni di configurazioni diverse possibili, e quella full-optional (3 TB di hard disk, 16 GB di RAM, doppio Cinema Display da 30″, NVIDIA Quadro FX 4500, eccetera eccetera eccetera – climatizzatore incluso) arriva a costare dicasettemilasettecento-e-passa euro chiavi in mano! WOW!! (per davvero!) Cara Apple, in tutto questo ben di dio, potevi metterci anche la possibilità di usare l’Apple Remote e Front Row, magari inclusi nel prezzo e senza dover “crackare” niente. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta, la lode, il non plus ultra per una macchina davvero incredibile! Ma forse è tutto calcolato, in fondo con il Mac Pro si lavora, e magari il capoufficio è più contento se i dipendenti non passano le ore di lavoro a giocherellare con Front Row!

Comunque, dato che ho citato il “WOW™”, non posso esimermi dal darvi un consiglio spassionato, veramente per il vostro bene! Non usate Windows Vista!! Ma per davvero, potreste ridurvi così:

(mi scuso per la qualità, la fotocamera del motoSola è quel che è). Vedete, è la stessa Microsoft a mettervi in guardia, è un po’ come le scritte “Nuoce gravemente alla salute” (in questo caso “salute mentale”) sui pachetti di sigarette!

p.s.: se non ci sentiamo prima… Buona pasqua a tutti!!

’nuff said