I Pirati della Silicon Valley

Quando uno è un Mac User convinto e sfegatato ed è appassionato del mondo Apple, arriva un momento in cui ha bisogno di sapere di più sulle sue ”radici”. La prima cosa da fare è cercare su internet (in particolare vi consiglio di fare un giro su Folklore.org), in libreria e poi anche…. in videoteca!! E sì, perché se volete fare il ”corso rapido di storia Apple”, non c’è nulla di meglio che guardare ”I Pirati della Silicon Valley”. Questo film racconta gli esordi di due coppie di studenti che all’inizio degli anni settanta, in parti diverse degli USA, hanno rivoluzionato il modo di concepire l’informatica, ognuno a suo modo! Si vedranno due giovani Steve Jobs e Steve Wozniak inventare per primi l’idea di Personal Computer, che prima di loro nemmeno era possibile immaginare, mentre due altrettanto giovani Steve Ballmer e Bill Gates troveranno il modo di far soldi vendendo aria fritta e scopiazzando in qua e in là, insomma inventandosi di fatto un nuovo modo per fare soldi con l’informatica! Il Film è a tratti molto romanzato e presenta qualche imprecisione poco grave, a parte una, decisamente gravissima!

Da qui in poi non leggete se non volete sapere il finale, riprendete più giù!
Alla fine del film si legge ”Microsoft possiede una parte di Apple”: questa frase è quantomeno fuorviante. Microsoft comprò davvero un pacchetto (esiguo) di azioni Apple, ma esse non davano a Microsoft il diritto di voto e quindi la società di Redmond non poteva controllare nulla di ciò che accadeva a Cupertino. Si dice che questo ”affare” sia stato un modo per Microsoft per far cadere un processo intentato da Apple. Nel 2000, comunque, le azioni sono state ricomprate da Apple. Scusate se vi ho rovinato il finale!!
Ora potete ricominciare a leggere!

Comunque il mio consiglio è di vederlo, assolutamente! È molto interessante il modo in cui viene dipinta la psicologia dei personaggi e non è un film solo su Apple, ma sulla nascita dell’informatica come noi oggi la intendiamo… insomma, un pezzo di storia moderna! E dopo averlo visto, quando accenderete il vostro computer (Mac, Windows o Linux che sia), non potrete fare a meno di pensare a quei due Steve che crearono il primo vero personal computer. Ora vi lascio con un’esilarante imitazione di Steve Jobs, fatta dall’attore (Noah Wyle) che nel film interpreta il CEO di Apple.



sii iu leiter